THE INTERNATIONAL SPACE STATION ISS 
 HOME     ASI        ESA       NASA     ROSAVIAKOSMOS    HUBBLE     SATELLITI    ISS    PROPULSIONE    GALLERY 
  SPACE ///    LE GALASSIE    LE STELLE    IL SISTEMA SOLARE    PIANETI INTERNI   PIANETI ESTERNI    IL SOLE
       

La Stazione Spaziale Internazionale deriva da una proposta americana che condusse alla firma del trattato il 28 gennaio del 1998 tra gli USA (NASA), la RUSSIA (RosKosmos), undici paesi europei tra cui l’ITALIA (ESA), il GIAPPONE (JAXA) e il CANADA (CSA). Esiste un accordo tra l’ASI e la NASA per lo sviluppo di tre unità per il trasporto logistico (Multi Purpose Logistic Module - MPLM), chiamati Leonardo, Raffaello e Donatello. L’Italia partecipa al programma ISS sia attraverso un accordo bilaterale con la NASA che come paese membro dell'ESA.

                        PAGINE  1 - 2- 3 

La ISS è una struttura reticolare lunga circa 98 m, costituita da un insieme di moduli pressurizzati assemblati in orbita ad un tronco (TRUSS) che provvede alle interconnessioni e controlli generali ed è provvisto di pannelli solari (per la generazione di energia elettrica) e di radiatori (per la dissipazione del calore in eccesso).Inoltre sono montati degli elementi funzionali della stazione, tra cui un braccio robotizzato canadese, e piattaforme per l'alloggiamento di carichi utili ed esperimenti esterni come avviene per i moduli scientifici Columbus (ESA) e Kibo (JAXA). I moduli chiamati Nodi sono elementi d'interconnessione tra i diversi moduli pressurizzati della stazione e forniscono punti d'attracco per i veicoli di supporto. Lo spazio abitabile previsto ad opera ultimata sarà di circa 1300 metri cubi.

La ISS è il più grande satellite artificiale della Terra con la quale è collegata per i rifornimenti e cambio equipaggio dallo Space Shuttle -NASA (rifornimenti/equipaggio/moduli MPLM), dalla Soyuz U con la Soyuz TMA (rifornimenti/equipaggio) e la Progress (rifonimenti) della RosKosmos, dall'Ariane 5 con l’ATV Automated Transfer Vehicle (rifornimenti) dell'ESA, dall' H-II con l'HTV (rifornimenti) della Jaxa.

 Proton

 Lancio Zarya 

La ISS è in orbita (LEO) intorno alla Terra con inclinazione 51.6 gradi rispetto all’equatore che percorre in circa 91 minuti, ad una altitudine che varia da un minimo di 330 Km a un massimo di 460 Km. Necessita periodicamente di una spinta per riprendere quota in quanto tende sempre a scendere.

La stazione può essere vista come un grande laboratorio di ricerca dove vengono condotti studi utili sia per sviluppare le tecnologie necessarie per portare avanti l’esplorazione spaziale, sia per importanti ricadute nella nostra vita quotidiana.

        Analisi in ordine cronologico dell'assemblamento della ISS inziato il 28 novembre 1998 e  presubilmente terminerà entro il 2011/2012
  ZARYA - (lunghezza 12.6 m, diametro 4.1 m, massa 19300 Kg) lanciato 20/11/1998 razzo Proton . Il nome significa l’alba ed è un functional cargo block con 3 docking ports (3 punti di aggancio) 2 alle estremità per la stazione e una di lato per l’attracco della Progress. È provvisto di 2 pannelli solari lunghi 10.6 m e profondi 3.35 m e 16 taniche esterne di propellente.
UNITY - NODE 1 - ((lunghezza 5.49 m, diametro 4.57 m, massa 11610 Kg) lanciato 04/12/1998 STS-88 Endeavour . Ha 6 possibilità di connessione (ports) coi quali è connesso con Zarya, Destiny Laboratory Module (STS-98), Z1 Truss (STS-92 ), MPLM Leonardo o Raffaello, Quest Airlock (STS-104), e sarà connesso col NODO 3.
    ZVEZDA - (lunghezza 13.1 m, diametro 4.14 m, massa 19070 Kg) lanciato 12/07/2000 razzo Proton .Il nome significa stella, ed è stato connesso con Zarya. È provvisto di due propulsori che sono stati usati per far prendere quota alla ISS e 16 small thrusters per piccoli movimenti di controllo. Suddiviso in tre zone , consente l’attracco alla Soyuz e alla Progress ma ha un port universale.
  La prima spedizione con equipaggio (Expedition 1) è avvenuta il 2/11/2000 (astronauti William Shepherd USA, Yuri Gidzenko e Sergei Krikalev Russia)

      Assemblaggio primi 3 moduli con Progress

 

            PAGINE  1 - 2 3                     

   (Foto credit ESA/NASA)

   Sotto Panoramica del 28/07/2009

  

  SPACE ///    LE GALASSIE    LE STELLE    IL SISTEMA SOLARE    PIANETI INTERNI   PIANETI ESTERNI    IL SOLE
 HOME     ASI        ESA       NASA     ROSAVIAKOSMOS    HUBBLE     SATELLITI    ISS    PROPULSIONE    GALLERY 
                                                                                PROPRIETÀ ARTISTICA E LETTERARIA RISERVATA