IL SOLE
 HOME    ASI       ESA      NASA     ROSAVIAKOSMOS    HUBBLE    SATELLITI    ISS   PROPULSIONE    GALLERY 
SPACE ///   LE GALASSIE    LE STELLE    IL SISTEMA SOLARE    PIANETI INTERNI PIANETI ESTERNI   IL SOLE

Il Sole è costituito da un nucleo di raggio circa 150000 km e massa circa 40% del totale dove avvengono le fusioni termonucleari dell’idrogeno. Attualmente è stato consumato circa il 39% dell’idrogeno. Il nucleo è racchiuso da una zona radioattiva di spessore 300000 km con valori minori di pressione e temperatura del plasma nel quale l’energia si propaga sotto forma di radiazione. Allontanandoci dal centro del sole attraversiamo la regione convettiva di spessore 250000 km dove incontriamo grandi celle di correnti convettive di plasma. Infine incontriamo la fotosfera che è la superficie solare di spessore 400 km e temperatura sui 6000°K. Qui si osservano i fenomeni delle macchie e granulazioni. L’atmosfera solare è costituita dalla Cromosfera che è uno strato di plasma alto 10000 km dove avvengono i fenomeni delle spicole, fecole, flocculi e brillamenti solari a temperatura di 500000°K. La Corona è la parte superiore dell’atmosfera dalla quale si irradia il vento solare che si propaga in tutto il sistema solare. La temperatura sale a 5000000°K e sono osservabili fenomeni quali le protuberanze e i filamenti.

Soho

  

 

 NASA

                        

                                                        SOLE 

Massa

1.99 x 1030   Kg

 

Periodo di rotazione equatoriale

25 giorni

Raggio equatoriale  

7x 105  Km

Inclinazione equatore rispetto l’eclittica

7°15’

Distanza dalla Terra media

1.496 x 108  Km

 

 

 

 

 

 

    Trace 

Il Sole impiega 25 giorni per compiere un giro completo all’equatore dove la velocità è massima. La rotazione differenziale ovvero velocità differenti alle varie latitudine, è uno degli elementi di base per comprendere la complessa fenomenologia solare. I cicli solari variano tra i 7 e i 15 anni e sono sovrapposti. All’inizio del ciclo che corrisponde al minimo delle attività osservabili, notiamo poche macchie in prossimità dell’equatore appartenenti al vecchio ciclo con altre macchie a 40° di latitudine del nuovo ciclo. Le macchie aumentano e migrano verso i 15° di latitudine. Poi tendono a diminuire andando verso l’equatore con poche nuove macchie che si formano tra i 4° e i 10°. Contemporaneamente un nuovo ciclo è iniziato con la comparsa di macchie sui 40° di latitudine. Anche il campo magnetico è ciclico invertendosi di polarità (inversione dei poli).

 Sotto - Ciclo solare

SPACE ///   LE GALASSIE    LE STELLE    IL SISTEMA SOLARE    PIANETI INTERNI PIANETI ESTERNI   IL SOLE
 HOME    ASI       ESA      NASA     ROSAVIAKOSMOS    HUBBLE    SATELLITI    ISS   PROPULSIONE    GALLERY 
                                                                                   PROPRIETÀ ARTISTICA E LETTERARIA RISERVATA